Dal 1 al 31 ottobre – Mostra “Da Malavita a Nuovavita” – Spazio espositivo di Palazzo Lombardia

2 ottobre, 2015  |  APPUNTAMENTI

Mostra “Da Malavita a Nuovavita” – Spazio espositivo di Palazzo Lombardia

02/10/2015 – Milano – Palazzo Lombardia

Spazio Espositivo Via Galvani, 27 Milano
Si apre la mostra “Da malavita a nuova vita: proposte e progetti per una gestione efficace dei beni confiscati in Lombardia”.

L’inaugurazione è fissata per il primo ottobre alle ore 18.30 presso Palazzo Lombardia.

L’esposizione sarà accessibile ai visitatori dal 2 al 31 ottobre.

 

Un’interessante panoramica che illustrerà i risultati del progetto di studio e formazione “Sviluppo di un modello manageriale per la gestione del fenomeno dei beni confiscati” finanziato dalla Regione Lombardia tramite il Fondo Sociale Europeo. La mostra è curata dalla Fondazione Istud, partner scientifico insieme a Fondazione Politecnico di Milano, Università Commerciale Luigi Bocconi e Università Cattolica del Sacro Cuore. Il piano nel complesso ha coinvolto con un approccio partecipativo e multidisciplinare l’ANBSC – Agenzia Nazionale per l’Amministrazione dei Beni Confiscati e Sequestrati alla criminalità organizzata, la Sezione Autonoma delle Misure di Prevenzione del Tribunale di Milano, la Prefettura, i Comuni di Milano, San Donato, Cisliano insieme a Libera come organizzazione partner a supporto.

 

Il progetto ha permesso di analizzare lo stato attuale dei beni, identificare le potenzialità di alcuni immobili, definire e proporre un piano di fattibilità e di potenziale sostenibilità, formare e diffondere competenze manageriali, proporre e implementare sistemi e metodi di gestione efficace. In tutto sono 122 i beni confiscati alla criminalità organizzata mappati nella Regione Lombardia. Tra questi 5 sono stati individuati per l’avvio di project work finalizzati all’accompagnamento nella destinazione e gestione ad uso sociale. Un piano formativo e informativo quindi che ha interessato – attraverso workshop, seminari e attività di studio sul campo – oltre 150 soggetti altamente diversificati come Comuni, Cooperative sociali, Onlus e realtà del terzo settore, Amministratori giudiziari, Ordini professionali, manager e soggetti finanziatori potenzialmente interessati.

 

I visitatori apprenderanno i contenuti del progetto attraverso un percorso visivo e fotografico supportato da schede tecniche di accompagnamento e video. L’obiettivo è quello di sensibilizzare tutta la cittadinanza sull’importanza e l’entità del problema dei beni immobili confiscati nella Regione Lombardia fornendo un aggiornamento sulle opportunità di sviluppo che una gestione sostenibile dei beni è in grado di produrre per la collettività.

 

La partecipazione alla mostra è libera e gratuita

Orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle ore 13.00 alle 19.00








Ti potrebbero interessare anche

  • Nessun articolo correlato

SEZIONI